11 anni
di contaminazioni

Seguici sui social!

2 settimane fa

AmbriaJazz Associazione Culturale

“Prima di Nascer si Sogna di Nascere”– Ipotesi e Fantasie su Pietro Morelli 1685/1742.“Prima di Nascer si Sogna di Nascere”– Ipotesi e Fantasie su Pietro Morelli 1685/1742.
Carlo La Manna, voce narrante, basso
Giuliano Cramerotti, chitarra,
Francesco Savoretti, percussioni

Giardino di Palazzo Besta, Teglio - 10 agosto 2019
foto marina magri©
... di piùdi meno

Vedi su Facebook

AJF19 - Carlo La Manna, Un Personaggio a Palazzo #ambriajazzfestival2019 #ambriajazz #carlolamanna #teglio #palazzobesta #palazzobestateglio #performance #perfirmanceteatrale #marinamagrifoto ... di piùdi meno

Vedi su Facebook

Vi salutiamo così: era l'ultimo appuntamento di quest'anno. Grazie a tutti! ... di piùdi meno

Vedi su Facebook
Ambriajazz Festival/Events /Stasera a Grosio: ce la faremo a farlo di fuori?

Stasera a Grosio: ce la faremo a farlo di fuori?

Stasera a Grosio: ce la faremo a farlo di fuori?

Eccoci di nuovo con le previsioni meteo sotto attenta osservazione, dal mattino sembra un buon giorno… speriamo bene, intanto venite a Grosio, poi fuori o dentro sono talmente vicini i luoghi che non cambierà nulla.

Il pianoforte sarà protagonista questa sera con dei signori musicisti! L’appuntamento è in Villa Visconti Venosta alle ore 21:00 a Grosio con un doppio concerto: in apertura Antonio Zambrini accompagnato da Andrea Dulbecco alle percussioni, anche vibrafono, ci incanteranno con le loro improvvisazioni, frutto di anni di musica insieme, sui temi a loro cari (Balance, Shorter)

Alle 22:00 sarà il turno del Trio ZAS e questa volta a suonare il piano sarà Enrico Zanisi accompagnato da Marcello Alulli al sax e da Fabrizio Sferra alla batteria. Quello del viaggio è quasi un filo conduttore che ci accompagna, insieme ai pali delle vigne, nei temi di molte delle nostre date, anche questa sera i tre artisti, con forte identità  espressiva, ci racconteranno con brani originali storie di viaggi, persone, luoghi remoti e sospesi nel tempo. Una formazione che guarda al futuro, con un profondo rispetto per la  tradizione.

Teniamoci pronti dunque per una serata dal gusto raffinato, sperando di riuscire stavolta a godere della bellezza di Palazzo Visconti Venosta che è una delle scenografie più belle di tutto il Festival. E se arrivate un po’ prima prendetevi il tempo di visitare il Parco delle Incisioni Rupestri oppure fate una passeggiata per le vie storiche del paese, è una vera meraviglia! …se dovesse minacciare pioggia c’è la Sala Parrocchiale lì vicina, un vivo ringraziamento al Parroco che la mette a disposizione, permettendoci di salvare la musica! La serata è organizzata in collaborazione con il Comune di Grosio che ringraziamo.

No Comments

Leave a Reply