11 anni
di contaminazioni

Seguici sui social!

sabato 4 aprile ore 19.00 anche noi siamo partner con I-jazz Associazione Culturale e Bergamo jazz ... di piùdi meno

Vedi su Facebook

Stare a casa senza musica e senza libri per noi sarebbe insopportabile!

www.youtube.com/watch?v=rkX67d7AdB8
... di piùdi meno

Vedi su Facebook

👉LA SOLIDARIETÀ VIAGGIA, ANCHE DA CASA!
bit.ly/2QEzzkO

Stiamo attraversando e vivendo un periodo estremamente complesso e difficile, un periodo che sottopone il settore turistico a ingenti danni economici, ma che ci spinge anche a riflettere su quelli che sono i valori fondamenti alla base del turismo responsabile: responsabilità civica, solidarietà, comunità, rispetto dell'altro.

La richiesta di AITR al Governo, in coordinamento con le associazioni di categoria del mondo del turismo, della cooperazione, del terzo settore, è quella di un sostegno concreto sul piano economico, del lavoro, del mancato reddito, nonché di solidarietà nei confronti dei partner in Europa e nel mondo. E’ di vitale importanza che il sostegno per superare le difficoltà vada a chi opera eticamente, rispettando le leggi, pagando le tasse, promuovendo forme di turismo sostenibile per il nostro Pianeta che contribuiscono all’equità nei paesi di destinazione e al supporto alle comunità.

Oggi è estremamente necessario fare fronte comune, unire le proprie forze, lavorare insieme e rispondere alle sfide a cui siamo sottoposti con consapevolezza, voglia di ricominciare e anche con quello spirito creativo e innovativo che contraddistingue noi italiani.
Tanti sono i nostri soci che, infatti, hanno scelto di attivarsi con iniziative digitali creative e solidali, volte a stimolare il desiderio di conoscenza, esplorazione e approfondimento, e da svolgere restando in casa. Abbiamo scelto di condividerle con voi, al posto delle proposte di viaggio, che potrete comunque conoscere visitando i siti web dei nostri soci Tour Operator.

Esprimiamo la nostra vicinanza a tutta l'Italia, a chi ha familiari vittime del coronavirus, agli operatori sanitari, a tutti coloro che con coraggio e dedizione si spendono per il nostro bene. Siamo vicini ai sindaci, alla comunità fragile, ai nostri partner all’estero, agli operatori e le comunità che si adoperano per fare turismo nei propri paesi e a beneficio degli stessi.
... di piùdi meno

Vedi su Facebook
Ambriajazz Festival/Events /Duo Then 0 di Roy Paci e Carmine Ioanna

Duo Then 0 di Roy Paci e Carmine Ioanna

Duo Then 0 di Roy Paci e Carmine Ioanna

Duo Then 0 

Roy Paci e Carmine Ioanna

  Venerdì 7 febbraio 2020 alle ore 21:00   presso l’Auditorium Sant’Antonio in Piazza Sant’Antonio a Morbegno, SO

Duo Then O è un progetto esplosivo dove la grande creatività e tecnica di Ioanna dialoga con la tromba di Roy Paci in versione jazz ma sempre ricco di grande creatività. Un duo molto particolare nato dalla grande amicizia che lega il trombettista Roy Paci, molto conosciuto dai giovani per il suo gruppo Aretuska, e il fisarmonicista irpino Carmine Ioanna, già ospite nelle passate edizioni di Ambriajazz Festival 2017 e 2018 e oggi impegnato nell’Orchestra de Le Cirque du Soleil. Noi li abbiamo incontrati al Parco di Monza, rivedere Carmine è stata gioia pura, condividiamo con lui la storia di Melòdia che nacque anche su invito di AmbriaJazz con Giovanni Montesano e Rino De Patre. Carmine ci racconta della sua ultima esperienza nel Circo, di come lo porti a viaggiare in tutto il Sud America con lo spettacolo OVO, spettacolo che in Italia non è ancora mai arrivato; di quanto sia grande e complessa l’organizzazione circense e di quanto rispetto ci sia per gli artisti. Ci immaginiamo piroette salti risate ed esclamazioni sulle note della fisarmonica e tanti tanti colori nelle complesse scenografie.  Ci avviciniamo a Roy e lui esplode subito in una bella risata mostrando tutta la sua simpatia e giocosità, è appassionato di cucina ci sfida sull’ospitalità…che per noi è come andare a nozze. Poi i due Musicisti salgono sul palco e cominciano a suonare… ci assorbono completamente nell’ascolto ed il corpo inizia a muoversi da solo. Sono fantastici, non vediamo l’ora di portarli in Valtellina! Non è stato facile trovare una data libera tra il Circo e i numerosi impegni di entrambi ma ce l’abbiamo fatta: 7 febbraio 2020 che è già carnevale, dovremo preparare le frittelle per vincere la sfida con Roy!

Il concerto Duo Then O è organizzato da AmbriaJazz per Morbegno Cultura, stagione culturale 2019-2020 promossa dal Comune di Morbegno.

INFO:    Venerdì 7 febbraio 2020 alle ore 21:00   presso l’Auditorium Sant’Antonio in Piazza Sant’Antonio a Morbegno, SO, #inValtellina
Biglietto Unico con posti assegnati a € 20,00 (più 1 € di prevendita) presso il Consorzio Turistico di Morbegno in Piazza Emilio Bossi; presso il Consorzio Turistico di Sondrio e Valmalenco in Via Tonale a Sondrio; presso i negozi “La Pianola” in via C.Battisti a Sondrio e “Musica Chiavenna” in Via Dolzino a Chiavenna. Oppure direttamente in Auditorium da un’ora prima del concerto, fino ad esaurimento posti.

E’ possibile prenotare il biglietto al numero telefonico 348 1521394, in questo caso non sarà possibile scegliere il posto ma verrà assegnato in base alla disponibilità residua delle prevendite. Inoltre tale prenotazione sarà valida fino a 15 minuti prima del concerto, se non sarà ritirato il biglietto entro tale termine il posto verrà assegnato agli spettatori in lista d’attesa.

ROY PACI

Roy Paci, cantante, trombettista, compositore, produttore discografico, fondatore della label e casa di produzione Etnagigante. Nato ad Augusta (Siracusa) nel 1969, comincia a suonare il pianoforte da piccolissimo e approda alla tromba all’età di dieci anni. In 35 anni di carriera ha realizzato e partecipato a più di 500 Album, collaborando con artisti del calibro di Manu Chao, Mike Patton, Negrita, The Ex, Vinicio Capossela, Gogol Bordello, Macaco, 99 Posse, Daniele Silvestri, Bombino, Caparezza, Hindi Zahra, Ivano Fossati, Subsonica, Piero Pelù, Marlene Kuntz, Frankie Hi-nrg, Tony Levin e tanti altri. Ha realizzato colonne sonore per cinema, tv e teatro ricevendo vari premi tra i quali il prestigioso Nastro d’Argento e una candidatura al David di Donatello. Con la sua band Aretuska, ha infuocato i palcoscenici europei e latinoamericani dando vita ad un suono ibrido ma personale che sposa le sue radici mediterranee con ritmi latini come samba e cumbia, così come ska, reggae, R & B e Jazz. Tra gli altri progetti attivi ci sono Banda Ionica, Corleone e Orchestra del Fuoco. Da 5 anni è direttore artistico dell’ Uno Maggio Taranto. Fra le ultime uscite discografiche è del 17 gennaio 2017 “Fight for Freedom: Tribute to Muhammad Ali” (Etnagigante) in collaborazione con Remo Anzovino: l’album è colonna sonora originale del film “Da Clay ad Alì, la metamorfosi” (Sky, 3D e Repubblica), di Emanuela Audisio pubblicato in occasione del 75° anniversario dalla nascita di Muhammad Ali. A fine settembre dello stesso anno, anticipato da due singoli, “Tira”(con testo scritto da Daniele Silvestri) e “Revolution”, viene alla luce “Valelapena” (Etnagigante/Artist First) sesto album firmato Roy Paci & Aretuska. Nel febbraio 2018 partecipa alla 68° edizione del Festival di Sanremo insieme a Diodato con la canzone “Adesso”. Nell’ultima stagione delle Tragedie Greche al Teatro Greco di Siracusa è stato attore e autore delle musiche de “I Cavalieri” di Aristofane con la regia di Giampiero Solari. Del 20 luglio 2018 l’ultimo singolo Roy Paci & Aretuska dal titolo “Salvagente” (Etnagigante/Artist First), con la partecipazione di Willie Peyote, uno dei più brillanti rapper del momento. Brano dal groove funky in cui i fiati la fanno indubbiamente da padrone, dove le note non guardano alle differenze d’età, genere o appartenenza etnica e ci regalano l’opportunità di apprezzare con lo stato d’animo di chi accoglie qualsiasi tipo di confronto. Il brano si è aggiudicato il Premio Amnesty International “Voci per la Libertà” 2019. A febbraio 2019 ha duettato con i Negrita e Enrico Ruggeri alla 69° edizione del Festival di Sanremo e da marzo 2019 è in teatro con il suo primo spettacolo teatrale “Carapace”, scritto a quattro mani con il regista Pablo Solari, che lo vede in scena come attore oltre che musicista, accompagnato dal Corleone Ensemble. È uscito il 14 giugno il nuovo singolo del Mamacita in feat. con Roy Paci & Didy, una bomba sonora creata per infiammare le dancehall più calienti dell’estate 2019 e continua per tutto lo stivale il Valelapena Tour con gli Aretuska.

 

CARMINE IOANNA

Carmine Ioanna nasce ad Avellino il 20 Ottobre del 1985. Inizia a suonare all’età di 4 anni. Ben presto, dagli otto anni in poi, comincia ad esibirsi in pubblico, sia come pianista che come fisarmonicista e ad 11 anni si iscrive al conservatorio Cimarosa di Avellino alla classe di pianoforte. All’età di 17 anni si trasferisce a Frosinone dove viene aperta la cattedra di fisarmonica al conservatorio L. Refice e si diploma con il Maestro A. Ranieri. Parallelamente agli studi classici ha sempre suonato la musica improvvisata in particolar modo il jazz, frequentando anche i corsi di jazz al conservatorio L. Refice. Nel 2012 lavora ai dischi “Il Pentagramma della memoria” progetto musicale che ripercorre in chiave jazzistica la musica scritta nei campi di concentramento nazisti, che oltre a Luca Aquino vede tra gli altri, il musicista Sergio Casale al sax e al flauto, e “Per quanto vi prego” disco del “La costituente” gruppo con il quale Ioanna collabora dal 2011. Nel 2013 ha suonato sul disco “aQustico”(Tuk Music) di Luca Aquino, uscito a luglio in Italia e a Novembre in Francia. Nel 2014 pubblica il nuovo album SOLO per la Bonsai Music, con la collaborazione di Luca Aquino alla tromba e Francesco Bearzatti al clarinetto; contemporaneamente avvia una collaborazione con il rapper di Seoul “Loptimist”, in un progetto sperimentale che vede la fisarmonica mescolarsi con l’hip pop e che uscirà in Asia per la Kemistreet. Sempre nello stesso anno incide con i “Lokomarket” l’album Zingaria in Olanda, edito dalla O.A.P Record, e la partecipazione a “L’ opera da tre soldi” di Brecht in 15 repliche presso il sidecar, e di cui Ioanna farà un arrangiamento per fisarmoinica solo. Tra i progetti del 2015 ci sono “Petra” Registrato nel sito Archeologico omonimo in Giordania , con il Patrocinio Unesco, e “Anime Migranti”, uno spettacolo teatrale con l’attrice Claudia D’amico, che tratta il tema dell’emigrazione. Del 2016 invece il progetto “ZIC Trio” con Eric Capone e Vim Zambsnrè. L’incontro con il pianista francese e il percussionista del Burkina Faso, culminerà in un disco alla fine di quest’anno, il Disco “Irpinia” inciso a Grenoble con il sassofonista Luca Roseto esce invece nel 2017 per videoradio music e aQustico vol.2 in duo con il trombettista “Luca Aquino”(riverberi label) Tra i nuovi progetti,di rilievo è il suo secondo disco da leader,questa volta con il suo nuovo quartetto, “soli in viaggio”(con l’introduzione dell’elettronica), in uscita a maggio 2018 sempre per la francese “bonsai music” e distribuito anche in italia da “egea” , il trio MELODIA con Rino De Patre e Giovanni Montesano(Abeat records), il Duo con Francesco Bearzatti, e l’incontro musica-teatro con Amanda Sandrelli con lo spettacolo in duo “Il tango del marinaio”(cronopios production). Sempre del 2018 viene ingaggiato dal Cirque du Soleil per un tour in Sud America e più di 100 spettacoli. Ultimo(in ordine temporale) progetto musicale è il duo Thenø insieme a Roy Paci alla tromba. I musicisti più rilevanti con cui Carmine Ioanna ha suonato (come ospite e/o collaborazioni sporadiche) : Antonello Salis, Fabrizio Bosso, Paolo Fresu, Eric Truffaz, Gianpietro Franco, Michael Moore, Marco Zurzolo, Daniele Sepe, Fausto Mesolella, Aldo Bassi, Pasquale Innarella, Wim Zabsonre, Marco Bardo scia, Gianluca Brugnano, Sade Mangiaracina, Vincenzo Saetta, Leonardo De Lorenzo, Angelo Debarre, Omar Sosa, Luca Ciarla, Eric Capone. Dal punto di vista didattico ha tenuto Masterclass riguardanti l’improvvisazione e la fisarmonica in diversi Conservatori (Vigo, La Coruna, Almaty, Casablanca, Managua, Prilep) in strutture Private (Muzik club de Paris, Accademia Kandisky) ed è fondatore dell”Irpus Music Campus” un progetto che prevede campus musicali di improvvisazione e musica d insieme a cadenza trimestrale in irpinia avente al momento più di 50 iscritti. Da quest’anno inoltre inizia la collaborazione tra Ioanna e Ottavianelli accordions, storico Marchio di Castelfidardo un sodalizio volto a sviluppare e innovare lo strumento. Carmine Ioanna ad oggi ha tenuto concerti in più di Trenta Paesi nel mondo: Stati Uniti, Canada, Costa Rica, Messico, Guatemala, Panama, San Salvador, Nicaragua, Brasile, Argentina, Uruguay,Giappone, Cina, Inghilterra, Svizzera, Francia, Giordania, Israele, Belgio, Spagna,Portogallo, Marocco, Grecia, Tunisia, Libia, Finlandia, Lettonia, Norvegia, Austria, Danimarca, Kazakistan,kergistan,Scozia, Irlanda, Estonia, Germania, Sud Africa, Olanda, Macedonia,Albania, Serbia, Bulgaria,Polonia, Romania, Croazia, Kosovo e naturalmente Italia, dove si è esibito nei più importanti festival e Clubs.

No Comments

Leave a Reply