11 anni
di contaminazioni

Seguici sui social!

👉LA SOLIDARIETÀ VIAGGIA, ANCHE DA CASA!
bit.ly/2QEzzkO

Stiamo attraversando e vivendo un periodo estremamente complesso e difficile, un periodo che sottopone il settore turistico a ingenti danni economici, ma che ci spinge anche a riflettere su quelli che sono i valori fondamenti alla base del turismo responsabile: responsabilità civica, solidarietà, comunità, rispetto dell'altro.

La richiesta di AITR al Governo, in coordinamento con le associazioni di categoria del mondo del turismo, della cooperazione, del terzo settore, è quella di un sostegno concreto sul piano economico, del lavoro, del mancato reddito, nonché di solidarietà nei confronti dei partner in Europa e nel mondo. E’ di vitale importanza che il sostegno per superare le difficoltà vada a chi opera eticamente, rispettando le leggi, pagando le tasse, promuovendo forme di turismo sostenibile per il nostro Pianeta che contribuiscono all’equità nei paesi di destinazione e al supporto alle comunità.

Oggi è estremamente necessario fare fronte comune, unire le proprie forze, lavorare insieme e rispondere alle sfide a cui siamo sottoposti con consapevolezza, voglia di ricominciare e anche con quello spirito creativo e innovativo che contraddistingue noi italiani.
Tanti sono i nostri soci che, infatti, hanno scelto di attivarsi con iniziative digitali creative e solidali, volte a stimolare il desiderio di conoscenza, esplorazione e approfondimento, e da svolgere restando in casa. Abbiamo scelto di condividerle con voi, al posto delle proposte di viaggio, che potrete comunque conoscere visitando i siti web dei nostri soci Tour Operator.

Esprimiamo la nostra vicinanza a tutta l'Italia, a chi ha familiari vittime del coronavirus, agli operatori sanitari, a tutti coloro che con coraggio e dedizione si spendono per il nostro bene. Siamo vicini ai sindaci, alla comunità fragile, ai nostri partner all’estero, agli operatori e le comunità che si adoperano per fare turismo nei propri paesi e a beneficio degli stessi.
... di piùdi meno

Vedi su Facebook

Domani seguiremo anche noi il concerto per Bergamo. Grazie Bergamo Jazz e IJazz per questa iniziativa. ... di piùdi meno

Vedi su Facebook
Ambriajazz Festival/Senza categoria /Gliele suoneremo prima o poi!

Gliele suoneremo prima o poi!

Gliele suoneremo prima o poi!

E’ durissima di questi tempi per tutto il comparto dello spettacolo!

Spettacoli annullati dappertutto, lavoratori che si ritrovano all’improvviso senza compenso economico: sono musicisti, attori, cantanti, tecnici della fonica e delle luci, personale di sala, agenzie, organizzatori, ecc. ecc. Gli ammortizzatori che il governo ha disposto per ora sono solo per coloro che sono più strutturati ma restano scoperti in troppi, i più, considerando che quasi sempre sono prestazioni occasionali. Dietro di essi ci sono famiglie con bimbi e vite normali fatte di affitti e bollette da pagare, per questo non ci piace annullare gli spettacoli.

Ma il momento è davvero tragico e dobbiamo scegliere il bene primario che è la vita.

Non sappiamo ancora se potremo fare il concerto di * FAUSTO BECCALOSSI, CARLOS BUSCHINI & ROBERTO TAUFIC * TRE MUNDOS in programma per il 16 maggio a Castione Andevenno, probabilmente no. E non sappiamo nemmeno se protemo fare il Festival a luglio, solo il tempo ci dirà come andranno le cose.

Arriva dai nostri amici di AITR l’invito a condividere qualche azione di sensibilizzazione e noi aderiamo volentieri insieme ad Altravaltellina, il comparto turistico è un altro in grave, gravissima crisi! e allora ecco lo slogan, e noi ci crediamo fermamente!

Gliele suoneremo prima o poi. A un metro di distanza. A ritmo di Jazz.

Torneremo, State in campana!

No Comments

Leave a Reply