AmbriaJazz Festival

Danilo Rea | Michel Godard

data e ora

sab 28 gennaio 2023
21:00

località

Morbegno
Auditorium S. Antonio

Ingresso adulti € 23,00

Ridotto under 16  € 5,00

Ridotto con Codice Coupon € 18,50 per Studenti, Musicisti residenti in provincia di Sondrio, Musicisti associati a MIDJ, Gruppi di minimo dieci persone.

Coupon da richiedere alla mail ambriajazzfestival@gmail.com

Concerto incluso nell’Abbonamento

Prevendita on line con posti assegnati fino a un’ora prima del concerto, il costo subirà una leggera maggiorazione per i servizi di vendita.

Per chi ha difficoltà all’acquisto dei biglietti on line, scrivere a ambriajazzfestival@gmail.com o telefonare al numero 348 1521394

Informazioni sull'evento

Il concerto fa  parte del programma di eventi promossi da Morbegno Musica

Danilo Rea | Michel Godard

Uno dei pianisti più importanti della scena nazionale come Danilo Rea e uno dei più raffinati compositori e abili virtuosi di serpentone e tuba, Michel Godard si incontrano sul terreno comune dell’amore per la musica del grande compositore lucchese Giacomo Puccini. Lontani dai manierismi di molti progetti di rilettura in chiave jazz di repertori operistici, Rea e Godard esplorano Puccini non solo attraverso l’improvvisazione sul canovaccio di arie note e meno note, ma anche ritrovando l’eredità del suo travolgente lirismo in alcune selezionate composizioni originali. Il risultato è una musica universale, senza tempo e oltre i generi, che riesce a toccare corde intime e profonde in chi la ascolta. Un incontro tra Maestri.

Danilo Rea nasce a Vicenza il 9 Agosto 1957, ma si trasferirà poco dopo a Roma con tutta lafamiglia. La sua storia in musica nasce proprio là, a Roma, tra le pareti di casa sua, dove l’incanto per i vecchi vinili di Modugno è più forte, già da piccolissimo, di qualsiasi divertimento: il vero gioco è suonare il piano, il vero incanto è la musica, il vero sogno è la melodia, il vero abbandono è nell’armonia. E la passione diventa studio al Conservatorio di Santa Cecilia, dove si diploma in pianoforte con il massimo dei voti e dove insegna nella cattedra di jazz fino al 2017. Studi classici, rock e pop influenzano la sua formazione e convergono attraverso il jazz, la sua vera passione, in uno stile inconfondibile e unico composto di due ingredienti fondamentali: melodia e improvvisazione.

Michel Godard è uno dei pochissimi solisti di tuba e probabilmente l’unico solista di serpentone che imbraccia per la prima volta nel 1979. Questo strumento, che nasce come il basso della famiglia dei cornetti, non aveva mai goduto di un repertorio solistico. Godard, sviluppando su questo strumento dimenticato il suo enorme talento tecnico, vi esegue un repertorio che va dalla musica del XVI secolo al jazz ed alla musica improvvisata.
Come solista di musica classica, ha suonato e registrato con l’ ‘Orchestre Philharmonique de Radio France, con l’Orchestre National de France, con l’ensemble Musique Vivante, con l’Ensemble La Fenice di Parigi, con XVIII-21 Musique des lumières, con l’Ensemble Jacques Moderne.
Nell’ambito del jazz, ha suonato, con Rabih Abou-Khalil, Christof Lauer, Luciano Biondini, Linda Bsiri, Michel Portal, Louis Sclavis, Henry Texier, Enrico Rava, Michael Riessler, Kenny Wheeler, Ray Anderson, Sylvie Courvoisier, Klaus König, Simon Nabatov, Wolfgang Puschnig, Linda Sharrock, Misha Mengelberg, Maria Pia De Vito, Willem Breuker, Herbert Joos, Dave Bargeron, Steve Swallow, Roberto Martinelli.

Il progetto è ideato e curato da Toscana Produzione Musica.

In occasione del concerto sarà visitabile la mostra fotografica Note in Bianco e Nero di Michele Bordoni

Con il sostegno di
Comune di Morbegno
In collaborazione con
Comune di Morbegno
SPONSOR
share it!
Share on facebook
Share on twitter
Share on google
Share on email