News ed eventi

I Tres Mundos a Castione Andevenno – 1° luglio

La grande bellezza di tre mondi musicali che si amalgamano

Equilibrio perfetto, interplay perfetto, numero perfetto – il tre – dei loro luoghi d’origine: Italia, Brasile e Argentina.

Sono i Tres Mundos di Fausto Beccalossi (accordion), Carlos Buschini (double bass, acoustic bass) e Roberto Taufic(acoustic guitar), protagonisti giovedì 1° luglio alle 18 del secondo appuntamento di AmbriaJazz 2021 #jazzcamminante. All’auditorium Leone Trabucchi di Castione si aprirà ufficialmente l’edizione numero 13 del festival, che proseguirà con un mese fittissimo di date fino al gran finale del 1° agosto a Bormio.

Orario pomeridiano anche in questo caso, come è stato domenica 20 giugno a Piateda Alta per l’evento-anteprima di questa nuova stagione, così da consentire a chi lo vorrà di calarsi interamente nel mood green del festival e raggiungere il luogo del concerto a piedi oppure in bicicletta.

La prenotazione è obbligatoria a https://www.eventbrite.it/e/biglietti-ambriajazz-festival-tres-mundos-154918564597

Chi cliccherà #jazzcamminante tra i moduli aggiuntivi nella sezione biglietti avrà i posti nelle prime file, potrà fare dei selfie con i musicisti e riceverà anche un dono da AmbriaJazz.

A Castione si potrà fare la conoscenza e ascoltare la musica di un trio di recente costituzione, ma di solida “reputazione”, composto da artisti che a vario titolo hanno calcato i principali palcoscenici nei festival più prestigiosi di tutto il mondo collaborando con nomi del calibro di Al Di Meola, Mercedes Sosa, Juan Carlos Caceres, Jairo, Paolo Fresu, Enrico Rava, Franco Ambrosetti, Randy Brecker, Rita Marcotulli, Jaques Morelembaum.

Ricco di ricco di spunti artistici e colori musicali diversi, il loro “Tres Mundos” miscela ed interpreta idee, culture, sonorità e ritmi propri dei luoghi di origine dei tre artisti ovvero Italia, Brasile e Argentina.

Accordeon, chitarra e basso acustico restituiscono, con la forza e la personalità dei singoli interpreti, le vibrazioni della cultura popolare e il piglio più elegante del jazz.

Difficile, se non impossibile, trovare una qualche pecca in questo disco. Ognuna delle undici tracce è basata su una melodia fresca e convincente, sviluppata in maniera da interessare sempre l’ascoltatore – ha scritto di Tres Mundos su Jazz Convention Marco Buttafuoco – Le voci strumentali sono sempre bellissime e la partecipazione emotiva da parte di tutti e tre gli interpreti è sempre palpabile. Le undici tracce di Tres Mundos hanno sempre un sapore popolare e colto, cameristico, allo stesso tempo. Evocano danze milongas…) e serenate, sottili malinconie e allegrie meditabonde. L’equilibrio fra i momenti di distesa cantabilità e quelli, talvolta agitati e vagamente turbolenti, d’improvvisazione (ad esempio quelli della quinta traccia, Beatrice, a firma del fisarmonicista) è praticamente perfettoOvviamente, come dice anche il titolo, i tre portano nel progetto il loro, vissuto musicale: il tango (citato esplicitamente nella settima traccia firmata dal bassista argentino), la musica brasiliana, il gusto italiano per la melodia, il jazz. (…)  Le sperimentazioni d’ibridazione dei vari linguaggi musicali non danno poi così spesso risultati poetici tanto intensi. Tres Mundos è un disco di bellezza classica, degno di figurare nel cartellone di qualche stagione cameristica. Un disco pieno di freschezza, da ascoltare e riascoltare.”

In caso di esaurimento rapido dei biglietti è prevista una replica alle ore 21.

Il concerto si terrà anche in caso di pioggia.

Il PERCORSO 

#jazzcamminante a piedi

Cosa c’è di più bello che ammirare la Valtellina passeggiando mentre si va ad un Concerto del Festival AmbriaJazz?

Lungo la Via dei Terrazzamenti da Triasso, passando fra le vigne e per i piccoli borghi, si possono scoprire anche le incisioni rupestri. Il percorso è facile, a mezza costa, molto panoramico e non mancano le fontane.

Per chi desiderasse camminare in compagnia, partenza alle ore 15:30 dalla piazza di Triasso dove c’è anche possibilità di parcheggio.

#jazzcamminante in bicicletta

L’Auditorium Leone Trabucchi di Castione Andevenno è tranquillamente raggiungibile in bicicletta; solo l’ultimo tratto presenta una salita finale contenuta nei 200 metri di dislivello, tuttavia il problema si risolve comodamente con una e-bike. Chi ne fosse sprovvisto può provarla a noleggio con lo sconto del 30% appositamente concordato con Valtelbike , basta prenotarla con un paio di giorni di anticipo.

Anche in questo caso per chi desiderasse venire al concerto in compagnia, la partenza è alle ore 15:30 dalla sede di Valtelbike in via Gerone, 2 ad Albosaggia.

share it!
Share on facebook
Share on twitter
Share on google
Share on email