News ed eventi

Il Violoncello di Ghiaccio e Giovanni Sollima in concerto

E’ un doppio appuntamento quello che ci attende domenca 3 aprile 2022 in Auditorium S. Antonio a Morbegno:

alle ore 17:00 potremo vedere il film: N-ICE Cello – La storia del Violoncello di Ghiaccio  – di Corrado Bungaro con Tim Linhart e Giovanni Sollima, appuntamento scelto per il format #Parliamone di AmbriaJazz che consiste in una chiacchierata, prima della proiezione del film, con il regista Corrado Bungaro, Giovanni Sollima, Carlo La Manna e Giovanni Busetto.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è N-Ice-Cello_Locandina-UFF-1256x1800.-715x1024.jpg

N_ICE Cello è una scommessa che ha del folle: un violoncello di ghiaccio “on the road”!

Più di 1.500 Km dalle Alpi al Mediterraneo in un costante clima di suspence. #havean-icetrip!

Il film racconta la storia del viaggio di un violoncello di ghiaccio, costruito da Tim Linhart a 2.800 metri sul ghiacciaio Presena, e suonato da Giovanni Sollima in una tournée di 1.500 km, dal Trentino alla Sicilia. Un’esperienza on the road tra autostrade, teatri, mari, musei, barche, città e luoghi naturali, in cerca di uno stile di vita più sostenibile, affinché sia garantito a tutti il diritto all’acqua. 

N-ICE CELLO è un grande progetto culturale, reso in forma musicale da Giovanni Sollima, che riflette sul tema dell’acqua e della sua importanza a livello planetario per l’ambiente e per l’umanità.

Un tour con concerti dal Nord al Sud Italia per disegnare un percorso artistico dai ghiacciai al Mare Mediterraneo, un itinerario che disegna e richiama il percorso dei migranti, in senso contrario, che dalle terre senz’acqua si spostano verso i paesi del Nord.

Un esodo generato da molteplici ragioni tra le quali hanno grande importanza anche il cambiamento climatico e il degrado ambientale. E’ l’acqua che ritorna, simbolicamente, come un atto di restituzione, nei paesi dove è scarsa e nei quali la crisi idrica causa conflitti e conseguenti migrazioni “climatiche” di massa.

Ed è proprio dell’arte e della buona scienza cercare i punti di incontro, costruire dialoghi e promuovere occasioni di conoscenza e di consapevolezza.

N-ICE cello è una produzione Wasabi e NaturalMente arteventi – in collaborazione con Casa Musicale Sonzogno, Museo delle Scenze MUSE, Trentino e Val di Sole Turismo.

Domenica 3 aprile 2022 ore 17:00 Morbegno – SO – Auditorium S. Antonio

Ingresso libero con prenotazione obbligatoria a questo link

Accesso con mascherina FPP2 e GREEN PASS



Sempre in Auditorium S. Antonio, ma alle ore 21:00, potremo ascoltare Giovanni Sollima in BA-ROCK – concerto per violoncello solo.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è MG_6025-1-1024x683.jpg

Giovanni Sollima è un artista curioso ed esploratore, capace di coinvolgere un pubblico vario e trasversale, dagli estimatori di musica colta ai giovani metallari e appassionati di rock. Ama le contaminazioni fra generi diversi ed ha fatto le esperienze più disparate suonando nel Deserto del Sahara e sott’acqua, ha sperimentato il violoncello di ghiaccio a 3.200 metri e poi in tour in tutta Italia, suonando in una bolla refrigerata, per sensibilizzare il pubblico sul tema dell’acqua e della sua importanza per l’uomo e per l’ambiente.
A Morbegno, dopo aver raccontato la folle esperienza del N_ICE cello, il musicista palermitano presenterà Ba-rock, un viaggio nel mondo sonoro del violoncello ma anche un viaggio nel tempo, da Bach fino ai Nirvana e Jimi Hendrix per scoprire le potenzialità tecniche ed espressive del suo strumento, un prezioso violoncello Francesco Ruggeri realizzato a Cremona nel 1679.
Così descrive Ba-rock in una intervista: «Si tratta di un progetto nato alcuni anni fa che fin dall’inizio si è presentato sempre in continua evoluzione. Ho iniziato a portare in giro un programma per violoncello solo apparentemente assai informale, costituito in buona parte da una letteratura dimenticata, il barocco bolognese, la prima scuola violoncellistica in Italia e, credo, in Europa. L’epoca presenta uno strumento ‒ il violoncello ‒ ancora in fase di configurazione, sia sul piano del linguaggio che dell’evoluzione tecnica. …
Il concerto presenta così forti contrasti sul piano sonoro e temporale. Ma penso anche ad una sorta di respiro alternato e a una linea comune o linee parallele dove la relazione tra autore/esecutore e strumento è quasi identica, anche a distanza di secoli…».
La curiosità si accende per questa giornata dedicata al tema dell’acqua che si fa ghiaccio e poi musica, e per questo eclettico personaggio che ci farà viaggiare nel suo visionario mondo musicale.

Domenica 3 aprile 2022 ore 21:00Morbegno – SO – Auditorium S. Antonio

Biglietto intero € 20,00 – ridotto under 14 € 5,00 – acquisto on line (€1,50per il servizio) a questo link

Accesso con mascherina FPP2 e Green Pass

share it!
Share on facebook
Share on twitter
Share on google
Share on email